Nuovi percorsi di responsabilità per il bene comune

C’è un grande bisogno di “ricostruire”, partendo dai valori che orientano e danno senso a tutto ciò che si fa. Alla logica del profitto, diventato un fine, è necessario sostituire un ri-orientamento culturale e una chiarezza di principi.

E’ questo il cuore del messaggio che ha voluto trasmettere Adriano Tomba, Segretario Generale della Fondazione Cattolica Assicurazioni, intervenuto ad Aquilia sul tema “Nuovi percorsi di responsabilità per il bene comune”, secondo incontro del Progetto “Per una cittadinanza ecologica. Si può aver bisogno di poco e vivere molto” (4 febbraio 2017).

Solidarietà, sussidiarietà, capacità di donarsi sono le chiavi per intervenire, secondo Tomba, che ha anche illustrato alcuni esempi concreti di progetti che hanno avuto successo. “E’ il momento di tentare di scrivere un nuovo Welfare – ha detto - che si basi sulle persone e non sui soldi, sulle reti di collaborazioni e non sulle convenzioni con lo stato”.
E bisogna avere il coraggio, tutti (associazioni di volontariato, imprese, singoli … ) di rimboccarsi le maniche. Senza delegare.

In questo video, la nostra intervista ad Adriano Tomba e le immagini dell’incontro.